14 Maggio، 2021

جورنالك

الخبر كما هو ، منكم و اليكم

YouTube afferma che le visualizzazioni degli annunci di gioco per raccogliere fondi per Black Lives Matter violano le norme

This post is also available in: Deutsch

YouTube ha messo in guardia contro i video che tentano di giocare al suo sistema Adsense incoraggiando gli spettatori a guardare ripetutamente il video o fare clic sui suoi annunci per aumentare le entrate. Il comportamento è emerso mentre YouTuber ha tentato di trovare nuovi modi creativi per supportare il movimento Black Lives Matter, con alcuni promettenti di donare le entrate pubblicitarie generate dai loro video.

La speranza era che incoraggiare visualizzazioni ripetute o clic sugli annunci consentisse agli spettatori di contribuire a una causa utile anche se non avevano le risorse per donare denaro direttamente. Ora, tuttavia, alcuni di questi video vengono eliminati, Varietà rapporti.

Mentre YouTube afferma che i creatori sono liberi di donare entrate pubblicitarie generate da visualizzazioni organiche, afferma che i tentativi di gonfiare artificialmente le metriche di un video violano le sue norme. Avverte che qualsiasi video che lo fa, sia che si tratti del titolo, della descrizione o del contenuto del video stesso, verrà rimosso dalla piattaforma e il creatore che lo ha caricato non verrà pagato per alcuna visualizzazione o clic. Anche gli inserzionisti non verranno addebitati.

"Ci rendiamo conto che alcuni di voi hanno dato il via a questi sforzi senza una chiara comprensione delle politiche", ha dichiarato la piattaforma video, "quindi YouTube donerà a iniziative di giustizia razziale per riconoscere gli sforzi della scorsa settimana". Ieri, YouTube ha anche annunciato che avrebbe donato $ 100 milioni per "amplificare" le voci dei creatori neri sulla sua piattaforma.

Invece, YouTube chiede ai creatori di aggiungere un pulsante "Dona" ai loro video, ove possibile. Varietà osserva che ora ci sono 40.000 canali idonei all'uso della funzione, sebbene le organizzazioni non profit debbano soddisfare una serie di requisiti per poter ricevere denaro tramite la funzione, incluso l'essere un ente di beneficenza pubblico registrato 501 (c) (3) negli Stati Uniti ed essere membro di Google per il non profit. I canali che non sono idonei possono utilizzare le loro schermate finali per collegarsi a organizzazioni no profit o campagne di raccolta fondi, ha affermato YouTube.

This post is also available in: Deutsch