14 Maggio، 2021

جورنالك

الخبر كما هو ، منكم و اليكم

I dipendenti di Tesla stanno organizzando una manifestazione di Juneteenth presso lo stabilimento californiano dell'azienda

This post is also available in: Deutsch

Un piccolo gruppo di dipendenti Tesla e organizzatori della comunità stanno organizzando una manifestazione venerdì nel parcheggio della fabbrica automobilistica di Fremont, California, il 19 giugno, o Juneteenth, la festa che commemora la fine della schiavitù negli Stati Uniti. Le persone dietro la protesta vogliono che i dipendenti di Tesla e le persone della comunità “stiano con i lavoratori di Tesla per le vite nere”, secondo un evento di Facebook. Alcuni di loro vogliono anche spingere il CEO Elon Musk a fare una dichiarazione pubblica, secondo Protocollo.

Il raduno arriva quando le persone in tutta la nazione continuano a scendere in piazza per protestare contro la brutalità e il razzismo della polizia, e come un numero di giganti della tecnologia come Uber e Twitter hanno annunciato che stanno facendo di Juneteenth una vacanza pagata per le aziende.

"Ciò è stato provocato da un gruppo di persone che non solo chiedono la fine della brutalità della polizia, ma stanno anche chiamando per respingere la polizia", ​​ha detto il gruppo in una nota a The Verge. “Siamo stanchi delle uccisioni ingiuste di persone come George, Breonna, Ahmaud e ogni altra innumerevole vita che è stata in parte persa a causa della brutalità della polizia. Siamo stanchi dei linciaggi e del razzismo che accadono in questo paese ogni giorno, siamo stanchi come tutti gli altri. Abbiamo deciso il 19 giugno perché è un giorno riconosciuto in cui è finita la schiavitù, ma a dire il vero, stiamo ancora combattendo la guerra per porre fine al razzismo, alla detenzione di massa, agli atti di violenza da parte della polizia e molto altro ancora ".

I dipendenti che hanno organizzato il raduno non si sentono a proprio agio nel rivelare la propria identità, secondo chi ha parlato The Verge a condizione di anonimato. All'inizio di questa settimana, un dipendente Tesla era diverso dato un preavviso dopo aver organizzato una protesta presso lo stabilimento di Fremont in risposta al modo in cui la società ha gestito COVID-19. (La forza lavoro di Tesla non è sindacalizzata.)

Gli organizzatori della manifestazione di venerdì affermano di non credere che la risposta di Tesla alle recenti proteste a livello nazionale sia stata adeguata.

"Sappiamo che lavoriamo per una grande azienda come Tesla e siamo a conoscenza dell'email inviata da Valerie (Workman, capo delle risorse umane nordamericane di Tesla), ma è molto più di un semplice ascolto, è tempo di agire e mostrare supporto non solo all'interno dell'azienda, ma come comunità, mentre continuiamo a combattere per porre fine a queste battaglie quotidiane ", hanno scritto.

In quella e-mail del 9 giugno, una copia della quale è stata ottenuta da The Verge, Workman ha annunciato che Tesla stava lanciando una serie di "Listen to Understand" per i dipendenti che "ci permetterà di riunirci, ascoltare le storie dei nostri colleghi, condividere le risorse di apprendimento e aiutarci tutti a comprendere meglio le nuove prospettive".

"Gli sforzi del nostro team non finiranno qui. Rimaniamo impegnati a difendere la diversità, l'equità e l'inclusione per il nostro personale e nelle nostre attività e comunità ”, ha scritto Workman. "Mentre rivediamo il nostro piano di diversità e inclusione 2020 per incorporare più feedback dei dipendenti nella nostra programmazione, ci impegniamo a fare questo lavoro e chiediamo anche il vostro impegno."

Tesla non ha risposto a una richiesta di commento.

Inizialmente, i dipendenti Tesla avevano in programma di radunare persone in fabbrica e di esibirsi in una marcia di cinque miglia verso il municipio di Fremont, e hanno lanciato una chiamata a musicisti, ballerini, cantanti e artisti per unirsi a loro, secondo una versione precedente del poster. hanno messo insieme. Ma l'impiegato con cui ha parlato The Verge ha detto che il gruppo alla fine ha deciso che una marcia sarebbe "troppo lunga" e "potrebbe scoraggiare le persone".

Ora chiedono alle persone di riunirsi in fabbrica entro le 13:00 per quello che il poster descrive come una "protesta pacifica contro la brutalità della polizia e una celebrazione per la vita dei neri", con un formato "open mic". I partecipanti sono incoraggiati a indossare il nero, portare segni e indossare anche maschere. L'impiegato con cui ha parlato The Verge hanno detto che hanno chiesto anche agli ex dipendenti Tesla di parlare alla manifestazione.

Aggiornamento 19 giugno, 12:44 ET: Aggiunte informazioni nel primo paragrafo da Protocollo.

This post is also available in: Deutsch