24 Giugno، 2021

جورنالك

الخبر كما هو ، منكم و اليكم

Hey è un nuovo servizio di posta elettronica molto apprezzato dai creatori di Basecamp

This post is also available in: Deutsch

Con il mondo ormai in uno stato apparentemente permanente di crisi, potresti non essere sul mercato per un nuovo indirizzo email. E perché dovresti essere? Anche nel migliore dei casi, ottenere un nuovo indirizzo e-mail comporta la seccatura di modificare il numero di telefono, senza gli aggiornamenti minori apportati da un nuovo telefono. Cambiare il tuo indirizzo e-mail sembra una lotta inutile in un mondo in cui le opzioni esistenti, per quanto insignificanti, funzionano sostanzialmente bene. Come cambiare le banche, davvero. O trasferirsi in un nuovo appartamento nello stesso edificio.

In ogni caso, mi dispiace segnalare che è ora di prendere in considerazione l'idea di ottenere un nuovo indirizzo email. Il motivo è Hey, un nuovo servizio di posta elettronica di Basecamp. È una versione davvero originale della messaggistica che sembra la prima cosa interessante che accada alle e-mail poiché app intelligenti come Mailbox e Sparrow hanno riproposto il tuo account Gmail ed è disponibile in una beta aperta a partire da oggi. Con un prezzo di $ 99 all'anno e alcune opinioni pungenti su come dovrebbe funzionare la posta elettronica, Hey non è per tutti o anche per la maggior parte delle persone. Ma se ti ritrovi a sfregare per la stagnazione di Gmail e Outlook o stai solo cercando un modo per escludere la maggior parte delle persone che ti invierebbero mai un messaggio, Hey vale la pena prendere in considerazione.

Immagine: Ehi

"L'ultima volta che qualcuno è stato davvero entusiasta dell'email è stato come 16 anni fa, quando è stato lanciato Gmail", afferma Jason Fried, fondatore e CEO di Basecamp. "Non è cambiato molto da allora. … Stiamo cercando di portare alcuni nuovi punti di vista filosofici ".

L'intuizione fondamentale di Hey è che, dopo 16 anni di Gmail e Outlook e altri anni di Hotmail e altri servizi prima, ora abbiamo una buona idea di cosa sia effettivamente l'e-mail. E secondo Hey, l'email è sostanzialmente tre cose. Sono cose a cui devi rispondere, cose che vuoi leggere e ricevute. Ognuno ottiene la propria casa all'interno dell'app e praticamente nient'altro è il benvenuto.

Tutto ciò è in linea con uno dei nuovi punti di vista filosofici che Basecamp voleva portare a Basecamp, ovvero che non troppe persone dovrebbero inviarti un'e-mail. Quando qualcuno invia per la prima volta un messaggio al tuo indirizzo e-mail Hey.com, arriva in una penna di ritenzione per i mittenti per la prima volta. A tuo piacimento, puoi sfogliare i vari esseri umani, newsletter e messaggi di marketing tutti sperando in un posto nella tua casella di posta. Da lì puoi decidere dove appartengono o se non appartengono affatto alla tua email. Con un clic del pulsante pollice in giù, il mittente scompare per sempre. (A meno che tu non abbia pietà di loro e li ripristini nella posta in arrivo tramite un'impostazione altrove nell'app.)

"In realtà ricevi meno email, questa è la cosa che stiamo cercando di ottenere", afferma Fried.

Ma con Hey, non decidi semplicemente cosa arriva nella tua casella di posta: decidi dove dovrebbe andare. Se controlli un mittente per la prima volta, per impostazione predefinita andranno nella casella di posta di Hey, che, per nessuna ragione, Hey chiama Imbox. (È l'abbreviazione di "scatola importante" e no grazie.)

Email da amici, familiari e colleghi che probabilmente vorrai conservare in Imbox. Tutta l'e-mail non letta viene visualizzata in alto e l'email precedentemente letta si trova al di sotto in ordine cronologico inverso. Gmail ti chiede di archiviare le vecchie e-mail e di cercarle se necessario; Ehi tiene tutto sotto controllo, dando a tutto il concetto di Inbox Zero un grosso dito medio.

Molte email necessarie sono costituite da ricevute, notifiche di spedizione e altri effimeri, e Hey ti consente di filtrare tutto ciò in una sezione chiamata "Paper Trail". E per letture più lunghe, come newsletter editoriali o cataloghi elettronici, c'è una sezione chiamata "The Feed" progettata per permetterti di navigare: la posta in arrivo come lettore RSS.

Ma per quanto riguarda le e-mail che richiedono effettivamente una risposta? Anche quei messaggi hanno la loro sezione. Sotto ogni email c'è un pulsante che dice "rispondi ora" e un secondo etichettato "rispondi dopo". Fai clic su quest'ultimo e il messaggio verrà aggiunto a una pila attraente nella parte inferiore della tua Imbox. Quando sei pronto a rispondere, fai clic sullo stack di risposta successivo per vedere le tue email che richiedono risposte in un'intelligente vista affiancata chiamata "focus e rispondi", con l'originale in un riquadro e la tua risposta in un altro. La configurazione ti consente di passare rapidamente attraverso una grande pila di email ed è un miglioramento significativo del hopopsing che Gmail e Outlook richiedono.

L'ultima categoria per cui Hey fa spazio sono le e-mail che, per qualsiasi motivo, desideri avere a portata di mano. Forse è un biglietto del cinema, una carta d'imbarco o una ricevuta. Puoi contrassegnare il messaggio come "messo da parte" e verrà visualizzato in un visualizzatore dedicato quando ne avrai bisogno.

Hey ha anche un visualizzatore di file per vedere tutti gli allegati nella tua posta in arrivo, il che sembra qualcosa che Gmail avrebbe pensato di costruire negli ultimi 16 anni. (Outlook ha fatto.) Fai clic su "Tutti i file" e vedrai gli allegati che le persone ti hanno inviato in ordine cronologico inverso, il che è quasi rivoluzionario ma potrebbe essere una rivelazione per gli utenti di Gmail. (Un cavillo: non puoi visualizzare l'anteprima di un file facendo clic su di esso; invece un clic sull'immagine in miniatura scaricherà il file sul tuo computer.)

Se sei un utente di etichette, puoi aggiungere etichette per creare raggruppamenti personalizzati per le tue email. Ma non ci sono stelle, bandiere o altri modi per differenziare le tue e-mail, perché secondo Hey quelle sono "soluzioni alternative che possono significare una delle milioni di cose", mi ha detto Fried. Rispondi o non rispondere: non c'è una stella e non c'è una bandiera.

Un altro bel tocco in Hey è una funzione chiamata Ritagli. Se vedi qualcosa che ti piace in un'e-mail, puoi evidenziarlo e verrà aggiunto a una raccolta di altri punti salienti che puoi visualizzare in qualsiasi momento. (Pensa ai punti salienti di Kindle, ma per la posta elettronica.) Non è nulla che non potresti fare in un semplice file di testo, ma posso vederlo diventare un delizioso archivio per i packrat digitali, in particolare per coloro che leggono molte newsletter nelle loro caselle di posta. Oppure potresti semplicemente usarlo per accedere rapidamente ai numeri di conferma e ad altri dettagli utili.

Poiché è una piattaforma di posta elettronica estremamente semplice e non solo una nuova interfaccia utente per Gmail o Exchange, Hey può fare altre cose strane e potenti. Ad esempio, puoi unire diversi thread e-mail in uno per una navigazione più semplice. (Non influirà sul modo in cui il destinatario visualizza l'e-mail alla sua estremità.) Oppure puoi cambiare l'oggetto dell'oggetto di un'e-mail in qualcosa di più utile per te, senza cambiarlo per la persona con cui sei corrispondente.

Hey ha altre opinioni. Blocca tutti i pixel di tracciamento, disabilitando le conferme di lettura e altri tipi di sorveglianza. Insisterà sul fatto che tu usi l'autenticazione a due fattori, per esempio – e anche tramite codice QR; niente di tutto questo insicuro business via SMS. Ti permetterà di provarlo prima di caricarti, ma solo per 14 giorni. Le sue app non ti avviseranno di nessuna nuova email a meno che tu non lo dica a te, e Hey è così meravigliosamente scettico sull'idea dell'email in generale che dovrai abilitare le notifiche su un per mittente.

"La maggior parte delle app pensa di essere al centro del mondo. Sono la cosa più importante al mondo. Devono spingere tutto per te ", afferma Fried. "Non siamo così importanti."

Hey non è la prima piattaforma di posta elettronica indipendente ad arrivare da Gmail; ProtonMail incentrato sulla privacy, ad esempio, è stato aperto al pubblico dal 2016. Silicon Valley è stata recentemente innamorata di Superhuman, un servizio di $ 30 al mese che utilizza i server di Gmail per fornire una veloce interfaccia alternativa. (È ancora in versione beta chiusa dopo sei anni, rafforzando l'idea che è un country club per i più importanti e-mailer aziendali nel settore.)

Hey è meno costoso di Superhuman, ma è molto più costoso di un account Gmail o Outlook.com. E faticosi come quei giganti, arrivano anche con ecosistemi di sviluppatori pieni di estensioni che possono replicare vari aspetti dell'offerta di Hey. Puoi anche optare per uno dei tanti servizi che ri-skin Outlook o Gmail, come Mailplane, Airmail o Newton (nessuna relazione con l'autore).

Ma non sono sicuro che nessuno di loro corrisponda a Hey per la sua pura audacia. Basecamp ha solo 56 persone e in due anni ha creato una piattaforma di posta elettronica e creato sei client nativi: iOS, Android, Web, Mac, Windows e Linux. Dopo la frequente promozione di Fried e del suo co-fondatore, David Heinemeier Hansson, con oltre 650.000 follower su Twitter, oltre 50.000 persone sono entrate in una lista d'attesa per provare Hey. Nelle prossime settimane, faranno entrare le persone fuori dalla lista di attesa per iniziare a usarlo.

Fried non ha illusioni che sta per schiacciare Gmail. "È la cosa più ambiziosa che abbiamo mai fatto", afferma. "E direi anche la cosa più stupida che abbiamo mai fatto – nel senso più positivo della parola. Stiamo solo dicendo che vogliamo fornire un'alternativa. Vogliamo fare alcune cose che riteniamo fondamentalmente necessario fare per risolvere la posta elettronica. "

A differenza della maggior parte dei fondatori con cui ho parlato, Fried afferma che sarà felice se Hey può attrarre 100.000 clienti. Una versione per le aziende verrà lanciata in seguito con funzionalità per i team e potrebbe aiutare Hey ad espandersi oltre un pubblico iniziale di cultisti di Basecamp e nerd della produttività.

Nel frattempo, Hey offre agli utenti di posta elettronica ovunque nuove idee nuove da considerare. E sta dando ai giganti della tecnologia qualcosa di cui hanno disperatamente bisogno: la concorrenza.

This post is also available in: Deutsch